Secondo l’ultimo rapporto Digital 2022 Global Overview di We Are Social e Hootsuite, specializzato nelle abitudini digitali delle persone di tutto il mondo, in Italia 43,2 milioni di persone utilizzano attivamente i social media, ovvero 716.000 persone. Quando riflettiamo sui potenziali clienti dell’e-commerce, non possiamo non menzionare il fatto che la maggior parte di loro ha sicuramente un profilo su almeno uno dei social network più utilizzati, dove trascorrono in media 1 ora al giorno e 47 minuti.

Ogni agenzia di marketing che si rispetti, quando crea un piano di marketing,  deve necessariamente prevedere tra le attività anche una gestione attiva dei canali sociale. E’ importante farlo in modo efficace influenzando in maniera attiva il percorso di acquisto del potenziale cliente senza perdere tempo e fatica.

Social media: come sfruttare le piattaforme online per promuovere l’e-commerce

Ma cosa cercano i consumatori italiani tra i feed di Facebook, le storie di Instagram e i video di Tik Tok? Anche in questo caso ci vengono in aiuto il Digital Report We Are Social 2022 e Hootsuite. Alla domanda sul perché trascorrono del tempo sui social network, gli italiani rispondono nello specifico: leggere le notizie (48%), tenersi in contatto con amici e conoscenti (46,8%) e ammazzare il tempo libero (46,1%).

Dove lo stanno facendo? Meta la fa da padrone e le sue piattaforme (Whatsapp, Facebook e Instagram) sono ancora le più utilizzate, ma stiamo assistendo a una crescita esponenziale di TikTok, che nel nostro Paese sfiora il 30%, in aumento rispetto al 2021. Pur tenendo conto solo gli account degli utenti di età pari o superiore a 16 anni, l’utilizzo è effettivamente più elevato.

Ogni giorno, milioni di italiani cercano nei social network informazioni sui brand e, soprattutto, ispirazioni per lo shopping online. In questo caso, come sempre, il contenuto giocherà un ruolo importante: più corrisponderà agli interessi dell’utente, più sarà indirizzato all’acquisto del tuo prodotto eCommerce.

Facebook e Instagram per e-commerce: quando è fondamentale avere un piano editoriale

Ogni strategia social eCommerce che si rispetti deve partire dalla fase di analisi. La domanda importante da porsi prima è: chi sono i miei potenziali clienti di e-commerce? A cosa sono interessati? Solo analizzando le loro esigenze e richieste è possibile creare contenuti che catturino la loro attenzione.

Dopo aver analizzato i nostri personaggi di riferimento e guardato cosa postano sui social i nostri concorrenti, il punto di partenza per una corretta strategia di social media marketing è un piano editoriale, un calendario editoriale per impostare le uscite di contenuti sui vari canali social In modo continuo, coerente, organizzato . Un piano editoriale deve essere allineato con i lanci e le promozioni dell’e-commerce in modo da poter mantenere il controllo ed evitare ritardi nella preparazione dei contenuti per la pubblicazione.

Ecco alcuni consigli per costruire un piano editoriale social efficace:

Contenuti interessanti: una delle chiavi del successo dei brand sui social media è la creazione di contenuti di qualità che soddisfino le aspettative dei nostri obiettivi. Niente più post creati “solo per postare qualcosa”: gli utenti, soprattutto quando devono acquistare un prodotto, cercano contenuti che rispondano alle loro domande e risolvano le loro perplessità;
Ogni canale è diverso: non bisogna mai dare per scontato che copiare lo stesso contenuto da Facebook a Instagram o viceversa sia sufficiente per presentarsi efficacemente su entrambi i canali. Ci sono logiche (e spesso obiettivi) differenti tra le due piattaforme social, e non è sempre vero che ciò che funziona su Facebook funzionerà su Instagram. Un classico esempio? Instagram è lo sbocco perfetto per pubblicare foto di grande impatto o brevi video. Nuove funzionalità come le storie o brevi short consentono di creare contenuti sempre più coinvolgenti. Facebook, invece, è più focalizzato sui contenuti informativi e promozionali, che nel caso dell’e-commerce possono spaziare dalle spiegazioni delle caratteristiche e dei vantaggi del prodotto ai consigli su come utilizzare il prodotto;
Coinvolgimento dell’utente: per l’e-commerce, il social networking viene utilizzato principalmente per costruire relazioni con potenziali clienti. La presenza social di un brand diventa un’occasione preziosa per mostrare la propria identità e personalità e per comunicare in modo umano e informale. Inoltre, attraverso i social media, puoi imparare molto sui tuoi clienti, soprattutto cercando di coinvolgerli in conversazioni e commenti: quali sono le loro abitudini? Quali contenuti apprezzano di più? Si tratta di informazioni importanti per migliorare le performance delle campagne di marketing e aumentare le vendite;
Utilizzo dei tag dei prodotti: per anni, sia su Facebook che su Instagram, è stato possibile creare una presenza autentica in relazione al catalogo del nostro negozio online. Taggare i prodotti nei post e nelle storie consente agli utenti di vedere istantaneamente i loro prezzi e di accedere direttamente alla scheda del prodotto nel negozio online per saperne di più su tutti i dettagli;
Annunci social: ultimo ma non meno importante, concentrati sulle campagne social specifiche per l’e-commerce. È risaputo che i meta-algoritmi hanno fortemente limitato per molti anni la visibilità organica dei contenuti on-page, quindi è importante investire tempo, attenzione e budget nel social advertising in una strategia di supporto alle vendite online.

Influencer marketing

Abbiamo detto che i social network sono ancora luoghi digitali in cui le persone vivono e proprio come nella vita reale si affidano ai consigli di amici e conoscenti quando fanno acquisti. Lo stesso accade sui social, soprattutto su Instagram, dove però a dominare è la popolarità degli influencer, vere e proprie celebrità online, seguite da migliaia di follower (e consumatori). Il loro potere di influenzare il comportamento di acquisto degli utenti è cresciuto notevolmente negli ultimi anni e sono stati in grado di ottenere vendite significative grazie alla creazione di post e storie in collaborazione con vari marchi. Aumentare le vendite e-commerce con l’ausilio dei social network è sicuramente un’attività importante se il budget a disposizione lo consente. La chiave è trovare l’influencer giusto per il brand: i consumatori stanno diventando più cauti e in grado di distinguere quando un personaggio crede veramente a ciò che sta predicando!

Vuoi sfruttare tutto il potenziale dei social media per aumentare le vendite dell’e-commerce?
Parlami del tuo progetto. Contattami!
× Posso aiutarti?
Alessandro Gnola - SM 26227