Magento 2 vs Shopify: differenze e costi delle due piattaforme e-commerce

Cosa scegliere? Magento 2 vs Shopify? Te lo spiego in questo articolo andando a capire quali sono i pro e contro delle due piattaforme.

Ultimamente diversi clienti mi hanno affidato progetti in Shopify. Ho deciso quindi di affiancare stabilmente lo sviluppo su Shopify a quello su Magento.

Da diversi anni sviluppo su Magento. Da circa tre anni ho abbandonato Magento 1 (faccio solo un po di manutenzione su alcuni vecchi Magento 1,9) per lavorare stabilmente su Magento 2.

Spesso mi viene chiesto quali sono le differenze, i pro e contro di entrambe le piattaforme. Ho quindi deciso di riepilogare in questo articolo cosa ne penso.

Premetto che scegliere la piattaforma e-commerce è un passaggio fondamentale nella costruzione di un business online.

Questa scelta è tanto più importante quanto più si parla di piccole attività con budget limitati che necessitano soluzioni che possano massimizzare l’investimento già nel breve e medio periodo.

In questa articolo andrò a confrontare le due piattaforme. Cercherò di spiegare oggettivamente quali sono i pro e i contro in modo che tu, lettore, possa farti un’idea di cosa ti aspetta in una scelta e nell’altra.

Magento e-commerce

Da diversi anni Magento è uno dei player più importanti del mondo e-commerce.

Fino a qualche anno fa esisteva Magento 1,9. Era conosciuta per essere una piattaforma potente e stabile.

Da qualche anno si è passati dalla versione Magento 1,9 alla Magento 2.

Voglio fare una precisazione: spesso mi viene chiesto come poter “aggiornare” la piattaforma Magento 1,9 portandola alla versione successiva Magento 2. Va considerata a tutti in effetti una migrazione completa. Magento 2 è da considerarsi una nuova piattaforma in tutto e per tutto. Certo, molte tabelle del database sono simili (molte in realtà), ma il passaggio da Magento 1 a Magento 2 è complesso e non semplice.

Magento 2 è sicuramente una piattaforma moderna, performante ed efficiente. Una piattaforma che guarda al futuro.

Shopify e-commerce

Shopify è da considerarsi una New entry del mondo e-commerce anche se, in realtà, è presente nel mercato già da qualche anno.

È diventata molto popolare grazie ai suoi costi contenuti, alla sua versatilità, alla semplicità di utilizzo e alla completezza del progetto.

Non è una piattaforma gratuita (Magento è un progetto Open Source) ma ha una fee mensile.

È una piattaforma moderna, flessibile e performante. Rispetto a Magento 2 i tempi di sviluppo sono notevolmente più contenuti anche se, a dirla tutta, vanno considerati i casi specifici.

Magento 2 Vs Shopify: le differenze, pregi e difetti.

  1. Hosting e server: qui le differenze sono sostanziali. Parliamo di due logiche completamente diverse. Shopify è una piattaforma che necessità di un abbonamento mensile. È completamente gestibile da chiunque in piena autonomia senza la necessità di avere servizi di hosting aggiuntivi. Magento al contrario ha bisogno di avere un server molto prestazionale. Ha bisogno di avere un sistemista (o una figura similare) che possa gestirne le problematiche. In questo caso i costi potrebbero lievitare. L’hosting è un costo fisso che su Magento ha un costo non trascurabile. Quando si lavora sul business plan è uno di quei costi importanti da tenere in massima considerazione.
  2. Backend: Shopify nasce con un buon numero di strumenti e opzioni. Se poi non bastassero ci si può muovere creando soluzioni ad hoc oppure acquistando uno dei vari moduli presenti nello store. Anche Magento è un software molto completo con un backend non sempre facile da usare. Magento ha tantissimi plugin che è possibile installare. Quando si decide d’installare un modulo è necessario prestare molta attenzione alle versioni. Magento si aggiorna molto spesso e i plugin devono essere compatibili con la versione installata. Può accadere di trovarsi con conflitti tra moduli oppure tra moduli e tema. È consigliabile avere un server di testing evitando di effettuare le modifiche direttamente sul sito online. Differentemente su Shopify quando si verificano gli aggiornamenti spesso non ce ne si rende nemmeno conto.
  3. Frontend: Per quando concerne Shopify sono disponibili alcuni temi gratuiti e diversi temi a pagamento. Se però i temi disponibili non ci soddisfano c’è sempre la possibilità di creare personalizzazioni. In questo caso è possibile accedere al codice. Shopify usa un linguaggio chiamato Liquid. È una sorta di “Linguaggio di Template”. Liquid ha una logica e una sorta di istruzioni con cui le variabili possono interagire in modo simile (ma assolutamente non uguale) a un linguaggio web centrico come PHP. Magento è invece una software open source. È possibile modificare praticamente tutto. Le modifiche non sono sempre semplici da effettuare, anzi. Alcuni moduli come ad esempio il check-out, sono abbastanza complicati da essere modificati.
  4. Gestione: Shopify è la semplicità. Ha una gestione a backend veramente molto semplice da usare. Magento al contrario ha bisogno di essere spiegato. Nella sua versione basica può essere usato da chiunque ma per quanto concerne la configurazione o gli attributi diventa complesso.
  5. Aggiornamenti: Su Shopify perché gli aggiornamenti sono sempre indolori. Spesso non ci rende nemmeno conto che c’è stato un aggiornamento. Per quanto concerne Magento le cose cambiano. Gli aggiornamenti sono complessi e costosi. Inoltre, come dicevo prima per il discorso plugin, ci si può scontrare con problemi di compatibilità abbastanza complicati da gestire.
  6. Business e dimensioni: a mio modo di vedere entrambe le piattaforme sono molto valide per qualsiasi business. Se però fossi costretto a fare una scelta penso che Shopify sia più adatto per store medio o medio piccoli. Magento per store grandi.
  7. Prestazioni: Magento ha sempre bisogno di un sistemista verifichi il buon funzionamento del server. Come dicevo precedentemente ha bisogno di un buon server spesso dedicato e costoso. Shopify invece ha una banda praticamente illimitata e il traffico viene scalato in base agli accessi degli utenti. Non bisogna preoccuparsi della velocità perché è sempre ottimizzato.
  8. Moduli, App e plugin: Magento è presente sul mercato da diversi anni per cui ha una grande varietà di plugin. Avendo però aggiornamenti continui di versione è complicato e costoso mantenerlo aggiornato. Solitamente i moduli di Magento si acquistano e sono dedicati a una o più versioni. È praticamente impossibile mantenere sempre aggiornato Magento e i relativi moduli all’ultima versione. Se uno volesse farlo sarebbe un lavoro continuo e certosino. Shopify invece ha uno store molto più giovane ma comunque pieno di soluzioni che possono assolvere qualsiasi tipo di necessità. Le applicazioni di solito necessitano del pagamento di une fee mensile e gli aggiornamenti spesso sono automatici.
  9. Marketing e SEO: Su entrambe le piattaforme è possibile lavorare lato SEO su praticamente tutti gli aspetti del sito. Su entrambe è possibile fare marketing automation, promozioni con coupon, recensioni ecc…
  10. Multicanalità: Shopify ha soluzioni native che grazie a varie partnership consente, ad esempio, di non dover lasciare i social per effettuare acquisti. Magento richiede soluzioni più personalizzate.
  11. Assistenza e supporto: Com’è facilmente comprensibile Shopify ha un’assistenza pressoché imbattibile. Ha un servizio assistenza sette giornisettesu sette per 24 h . Magento al contrario, essendo una piattaforma open source, non ha praticamente assistenza. In caso di necessità è necessario rivolversi agli sviluppatore (come me ad esempio 🙂 ).
  12. Costi e tempi: I tempi di sviluppo di Magento sono variabili. Bisogna considerare sempre il livello di personalizzazione che si desidera. Nella mia esperienza chi vuole lavorare su Magento vuole sempre una piattaforma con molte modifiche. Raramente il cliente Magento vuole un tema standard. Chi sceglie Shopify invece solitamente preferisci lavorare meno su layout ma preferisce lavorare su processi che lo aiutino a vendere e a fatturare. Per quanto concerne i costi Magento richiede non solo uno sviluppatore ma anche un server e un sistemista che lo gestisca. Per Shopify invece è necessario solo uno sviluppatore con costi notevolmente più bassi.
    In questa pagina https://it.shopify.com/prezzi è possibile vedere in maniera chiara i costi (da notare che le transazioni hanno un costo, ma in questo senso anche con Magento usando PayPal o la carta di credito per i pagamenti ci sono costi).

In sintesi Magento o Shopify?

Difficile dare una risposta unica. Sono due ottime piattaforme, dedicate a clienti diversi, con peculiarità diverse.

Magento è uno strumento molto potente che richiede budget importanti. Ha bisogno quindi di tempo per essere installato e ottimizzato). Una volta pubblicato il progetto ha bisogno di manutenzione (in questo aspetto è molto diverso da Magento 1).

Shopify al contrario è uno strumento meno potente, ma molto flessibile, meno costoso ma ugualmente molto completo e modulare. È uno strumento che permette alle piccole e medie imprese di essere rapidamente online e di concentrarsi, da subito, sul successo del proprio business.

Lascia un commento