Come scegliere il miglior corriere per il tuo e-commerce

ecommerce-corriere-giusto

Ti svelo un segreto: non esiste il miglior corriere in assoluto. Esiste il miglior corriere per le tue esigenze. La motivazione è intuitiva. Se vendi beni durevoli, quali arredo per casa o ufficio, la tipologia di prodotto che vedi potrebbe spaziare dalla scrivania in cristallo fino arrivare al portapenne di plastica.

Va da se che la scrivania deve gestita e posizionata nel camion in modo consono: quindi non deve essere sovrapposta ad altri prodotti oppure deve essere posizionata in alto, come ultimo pacco. Il portapenne può essere posizionato ovunque perchè c’è poco rischio di rottura.

Esistono varie tipologie di corriere, ognuno con caratteristiche diverse. Si diversificano per il prezzo, per il tempo di resa merce, per la percentuale di rotture su prodotti fragili.

Personalmente consiglio di lavorare con diversi corrieri in modo avere un servizio ottimale in base al tipo di prodotti da consegnare.

Spesso mi è capitato di confrontarmi con imprenditori il cui unico obbiettivo era pagare meno. Penso sia sbagliato perchè non bisogna mai dimenticare che per l’utente finale il corriere è l’estensione della tua azienda. A poco serve spiegargli che è il corriere ad aver danneggiato la merce.

Mai dimenticarlo: il corriere è l’estensione della tua azienda.

Un consiglio che fornisco spesso a chi vuole aprire un sito e-commerce è crearsi un sistema di gestione non conformità. Spesso si tende a dimenticare che l’e-commerce è un’azienda ed è di vitale importanza lavorare quotidianamente per ottimizzare i processi.

Non conformità

Probabilmente ti stai chiedendo di cosa parlo. Brevemente: la non conformità è il mancato soddisfacimento di un requisito di qualità o una qualsiasi deviazione rispetto agli standard che di desidera ottenere.

Se ad esempio spedisci della merce e questa arriva danneggiata, questa rappresenta una non conformità.

Un esempio pratico: se spedisci della merce in kit che prevede il montaggio in loco e all’interno dell’imballaggio non sono presenti le istruzioini di montaggio, questa rappresenta una non conformità perchè lo standard richiede ci sia.

La gestione delle non conformità è molto comoda perchè permette di capire quali sono le criticità dei processi.

Se ad esempio creassi un sistema che metta in relazione il tipo prodotto, il numero delle rotture, il corriere e il costo del servizio potremmo individurare rapidamente quale corriere usare per il tipo da prodotto da spedire. Non solo: nel momento del rinnovo del contratto con il corriere avremmo un’arma per spuntare prezzi migliori.

La gestione della non conformità, anche quando non è legata ai sistemi iso, è un ottimo strumento per decisioni strategiche.

Generalizzando quindi il corriere non deve essere solo economico, ma deve avere determinati requisiti.

Ogni tipologia di merce ha proprie peculiarità.

Personalmente penso che avere un prodotto di nicchia e proporsi ad un mercato internazionale siano i requisiti migliori per avere un e-commerce di successo.

In questi casi quindi è importante valutare un corriere internazionale o affidarsi ad uno spedizioniere. Quest’ultima figura, alla pari del corriere, deve essere valutata con molta attenzione. Se per spedire un prodotto in Italia può non essere particolarmente complesso, quando si parla di spedizionieri o corrieri internazionali le problematiche sono tante e diverse.

Il contratto con il corriere

Ci sono diversi aspetti da considerare quando si parla di corrieri.

Gli aspetti più importanti da valutare sono:

  • costi assicurativi e tempi di rimborso;
  • supplemento carburante;
  • consegna la piano;
  • telefonata al cliente;
  • costi di giacenza;
  • spese per il pagamento in contrassegno;
  • tracciatura merce.

Costi assicurativi e tempi di rimborso

Come già detto il corriere viene visto come l’estensione del nostro store. Consegnare merce rovinata è una pessima pubblicità. E’ necessario prevedere costi assicurativi e tempi di rimborso adeguati.

Supplemento carburante

Potrebbe diventare un costo importante, quindi devi sempre fare confronti tra i vari corrieri per capire qual’è quello che ti sta trattando meglio fatto salvo che ti dia una buona garanzia di consegnare la merce intatta e in tempi ragionevoli.

Consegne al piano

Quando si parla di prodotti di grandi dimensioni può diventare un costo importante e bisogna calcolarne l’incidenza in base alla tipologia di prodotto. E’ raro che in un e-commerce tradizionale sia presente questa opzione però, se però il tuo obbiettivo è dare un servizio eccellente è da tenere presente.

Telefonata al cliente

Nel mondo caotico in cui viviamo capita spesso che alla consegna dei prodotti nessuno sia in casa. Dare questo tipo di servizio è un ottimo biglietto da visita: infonde l’idea che sei al servizio del cliente e delle sue esigenze.

Costi di giacenza

Quando la merce non viene consegnata va in giacenza. Questo implica delle spese. In alcuni casi la telefonata al cliente può limitare questi costi. Se il tuo cliente è un ecommerce b2b le spese di giacenza sono ridotte al minimo perchè la merce viene consegnata ma quando cliente finale è un privato è una voce da considerare.

Nel caso in cui la merce viene inviata tramite spedizioniere i costi di giacenza possono diventare importanti per via dei tempi relativi allo sdoganamento o a qualsiasi problema relativo ai documenti.

come-scegliere-il-corriere-giusto

Spese di pagamento in contrassegno

Noto che non sono molti gli e-commerce che permettono di pagare in contrassegno. Questo perchè le problematiche legate al mancato ritiro della merce sono diverse e i costi potrebbero lievitare.

Tracciatura merce

Un importante aspetto è quello della tracciatura merce. Penso sia molto importante tenere informato il cliente circa lo stato della sua merce.

Finchè il prodotto è sul nostro sito è piuttosto naturale comunicare al cliente della sua merce. Quando la merce è in viaggio, sopratutto quando viene spedita fuori dai confini nazionali, dare un servizio di tracciatura aiuta il cliente ad avere fiducia perchè sà che stiamo lavorando per la sua soddisfazione.

Conclusioni

Scegliere un corriere non è semplice perchè le variabili in gioco sono tante e diverse. Non bisogna mai dimenticare che la percezione che ha il cliente è che il corriere e l’e-commerce siano un’unica entitià.

E’ necessario quindi scegliere bene e verificare tutti gli aspetti anche quelli che apparentemente sembrano meno importanti.

Ti è piacuto questo articolo? Spero di si. Se non fosse così o trovassi delle imprecisioni ti sarei molto grato che me le segnalassi. Confrontarsi vuol dire migliorare.

Se vuoi premiarmi condividendo questo articolo o mettendo un “mi piace” te ne sarò doppiamente grato.

  • Martina Chi De Biase

    Io per ogni servizio di spedizione, utilizzo SpedireComodo..dategli un’occhiata!

  • Emilia

    Io per il mio ho scelto spedirecomodo e mi trovo veramente benissimo!