Strumenti e-commerce: l’analisi delle non conformità.

Se sei un imprenditore o desideri strutturarti devi sapere che ci sono alcuni strumenti e-commerce che ti possono aiutare nell’individuare le criticità della tua azienda: uno di questi e’ l’ analisi delle non conformità.

Spesso si tende a dimenticare che un e-commerce è una vera e propria azienda in cui ogni attività deve essere ottimizzata.

In realtà le non conformità non sono uno strumento e-commerce ma uno strumento molto utile che può essere utilizzato anche in questo ambito.

Cosa sono le non conformità

Le non conformità appartengono all’area certificazioni e qualità.

Si definisce non conformità il mancato soddisfacimento di un requisito o una deviazione rispetto alle specifiche di riferimento. Possono essere relative al prodotto, al sistema, ad un processo o ad una procedura.

Spiegare tutti i dettagli tecnici sarebbe troppo lungo e io non voglio annoiarti. Il mio obbietivo è quello di mostrarti che ci sono strumenti che, anche per chi non vuole certificarsi, possono comunque dimostrarsi molti utili.
Se vuoi approfondire il discorso trovi del materiale molto interessante qui: Punto 8.3 ISO 9001:2008.

analisi-non-conformita

A cosa serve l’analisi delle non conformità?

Lo scopo è individuare gli errori o le criticità di un processo o di un prodotto per evitare che questo si ripeta. Guardando il concetto da una prospettiva diversa, utilizzare la gestione delle non conformità permette di diminuire gli errori, intervenire dove si verificano un’incidenza di errori troppo alta aumentando, di conseguenza, la soddisfazione del cliente.

Per spiegarti come utilizzare lo strumento non conformità faccio subito un esempio pratico.
Uno dei processi core di un e-commerce è la spedizione della merce. Certo, se evadiamo 3 colli al giorno i problemi che si possono verificare sono pochi e risolvibili rapidamente. Quando invece si spediscono tanti prodotti è necessario analizzare ogni aspetto per capire dove è possibile migliorare prevenendo gli errori. Si, prevenire. Prevenire vuol dire eliminare costi ed ottimizzare i processi.

Entrando nell’aspetto pratico consiglio di registrare ogni non conformità in uno strumento elettronico, quale un database o un semplice foglio excel.

Torniamo alla nostra spedizione. Per prima cosa potresti crearti un documento in cui inserisci tutti dati relativi alle spedizioni. Nel momento in cui si verifica una non conformità registrare tutti le caratteritistiche della stessa.
Prima di tutto la data, la zona di consegna, il corriere utilizzato, il peso della merce, il volume e qualsiasi altra peculiarità.

Ti chiederai il perchè di questo palloso lavoro di inserimento. Molto semplice. Per avere dei dati su cui lavorare e fare analisi.
Dopo qualche mese di lavoro possiamo iniziare a tirare le somme e incrociare qualche dato per capire gli aspetti trategici degli errori verificatisi. Ad esempio puoi quale merce viene rovinata su ogni corriere. Puoi capire come i corrieri si comportano con merci voluminone, oppure quale corriere è più adatto a consegnae merce in un determinata area. Dall’analisi statistica si possono capire tante cose. Analizzando gli errori in relazione ai corrieri potremmo capire quale merce affidare a quale corriere per diminuire le rotture alla merce.
Certo potresti controbattere: – se il corriere danneggia la merce, non è un problema mio. – Qui ti sbagli.Ricorda:

per il cliente il corriere è una parte della tua azienda.

L’acquirente molto spesso non riesce a scindere le due entità: negozio e-commerce e corriere. E’ come se fosse un’unica entità.
Quindi eliminare o diminuire il numero di rotture fa parte del tuo lavoro. Fa parte di tutti quegli aspetti che possono aumentare la soddisfazione del tuo cliente.

L’analisi delle non conformità è un obbligo?

Se Sei in un contesto di un’azienda che si deve certificare la non conformità, si lo è. Al contrario se la tua azienda non ha la necessità di certificarsi, la gestione delle non conformità non è un obbligo ma un’opportunità strategica per migliorare l’efficienza dei processi.

Usare le non conformità può aiutarti ad avere una visione d’insieme che diversamente sarebbe difficile avere.

Conclusioni

In definitiva è vero che molte delle procedure che vengono richieste quando si decide di certificarsi sono scomode, ma e’ anche vero che permettono di capire le criticità.

Eliminare o limitare gli errori deve essere uno degli obbiettivi primari di qualsiasi azienda.

Questo articolo ti e’ piacituo? Spero vivamente di si. Se ritieni Sia interessante condidivilo con i pulsanti a fine articolo. Così facendo darai linfa vitale per continuare a scrivere.
Grazie

Condividi su Facebook
alessandro gnola

About alessandro gnola

Consulente e-commerce. Mi occupo di sviluppo siti web e Ottimizzazione Seo.