Errori da evitare nello sviluppo di un sito e-commerce

ecommerce-errori-da-evitare

Vuoi sviluppare un e-commerce? Si? Bene, anzi molto bene.
Fortunatamente anche il sole 24 ore si è accorto che l’e-commerce è, e deve diventare, il miglior alleato per tutte le attività che fanno vendita al dettaglio.

Se decidi di intrapprendere la strada della vendita online devi stare attento. Il lavoro deve essere sviluppato da persone esperte e non improvvisate.
Ci sono alcuni errori da evitare nello sviluppo di un sito e-commerce.
Eccone alcuni:

  • e-commerce non mobile friendly;
  • descrizione assente o limitata;
  • titoli dei prodotti sbagliati o privi di keyword di qualità;
  • assenza delle recensioni sui prodotti;
  • url semantici (rewrite);

E-commerce non mobile friendly

La navigazione da mobile ha superato la navigazione da computer desktop. E’ indispensabile quindi avere un sito che sia navigabile anche da dispositivi mobili. Questo perchè, secondo le statistiche, gli utenti si informano tramite smartphone prima di effettuare l’acquisto tramite computer desktop. E’ indispensabile avere un sito adatto alla navigazione da smartphone. L’ideale sarebbe avere un sito responsive, cioè un sito che si adatta alla dimensione della pagina del browser.

Descrizione assente o limitata

Uno dei problemi che riscontro maggiormente legati ad una cattiva indicizzazione è la scarsa quantità di testi che si inseriscono nella scheda prodotto. Come ho già ribadito in un mio precedente articolo, per vendere è indispensabile avere una scheda prodotto vincente. Il perchè è molto semplice: nella vendita al dettaglio abbiamo il commesso che ci illustra il prodotto in tutte le sue peculiatità. Nella vendita online il commesso non è presente, quindi una descrizione accattivante e pro-vendita permette di informare l’utente in modo corretto. Dettagliare bene il prodotto è un’azione fondamentale.
Per i fortunati che hanno anche un buon budget da investire nello sviluppo dell’ecommerce, sarebbe interessante e commercialmente produttivo, creare qualche bel video di prodotto, che lo mostri l’articolo in vendita nella sua interezza e dinamicità.
Importante: non usare mai le descrizioni dei fornitori perchè, probabilmente, qualcun’altro l’ha già fatto o lo farà e Google odia profondamente i testi non originali!

Titoli dei prodotti sbagliati o privi di keyword di qualità

Quando si parla di titoli dei prodotti occhio a crearli in modo intelligente, inserendo qualche parola chiave (magari avendo una strategia d’insieme) ma senza abbondare.
Stessa cosa per i tag interni. Attenzione a non duplicare i tag, Google se ne accorgerebbe e disapproverebbe :-)

Assenza delle recensioni sui prodotti

Tutti sappiamo che molto spesso le recensioni sui prodotti sono false. Qualche tempo fa c’è stata anche una gustosa polemica circa le recensioni di alberghi e ristoranti. Ne è emerso che la maggioranza erano false. Gli utenti però non fanno molta attenzione a queste polemiche e la recensione sul prodotto ha sempre il suo fascino.

Url semantici (rewrite)

C’è ancora qualche sito che non usa il rewrite sull’url ? Spero di no. L’url deve descrivere con 4/6 termini il contenuto della pagina. Spesso si vedono url lunghissimi. Sbagliato. L’url non deve essere troppo lungo. Meglio corto e specifico magari che contenga una stringa chiave!

 

Che piaccia o no, la SEO è lo strumento più importante per dare visibilità un sito web. Google spesso ribadisce che seguendo i suoi consigli basici avremo già sviluppato una Seo perfetta. E’ una verità a metà. Può essere che in un orizzonte temporale molto ampio, se seguiamo queste direttive saliremo nella serp, ma è altresi vero che senza un discorso Seo intelligente e fatto da persone esperte e sgamate, sarà difficile arrivare in prima e seconda pagina in tempi ragionevoli.

Anche qui bisogna stare attenti a non passare dall’altra parte. In molti siti old style si notano sfilze di parole chiave legate ai link. Pratica comune qualche anno fa. Se un sito senza Seo farebbe poca strada, un sito sovraottimizzato potrebbe essere penalizzato. Attenzione sempre a non passare completamente al lato oscuro della SEO (Black Hat SEO).

Un professionista con esperienza alle spalle non potrà mai fare errori di questo tipo: occhio quindi nella scelta del professionista giusto!

alessandro gnola

About alessandro gnola

Consulente e-commerce. Mi occupo di sviluppo siti web e Ottimizzazione Seo.