Vendita online su internet: tempi di consegna e spese di spedizione come valore aggiunto!

vendita online alessandrognola.com

E’ importante ripeterlo! Nei siti di vendita online sono importanti tutte le fase che permettono al cliente di percepire che stiamo fornendo un ottimo servizio. In quest’ottica la consegna riveste un ruolo fondamentale. La consegna non è solo quella in cui arriva il corriere, preleva il prodotto e lo consegna ma anche e sopratutto la parte precendete, quella di lavorazione dell’ordine. Quando il cliente ha concluso la fase di acquisto, nella sua mente è già a chiedersi: -quando mi verrà consegnata la merce?- Non conosce quali sono le tante procedure che gli permettono di avere la merce fisicamente in mano.
Avere quindi una buona logistica e dei buoni tempi di lavorazione dell’ordine è una delle cose più imporanti; è qui che il cliente riesce a percepire l’efficienza.

Logistica e costi

La logistica fa parte del valore aggiunto. Mi è capitato di vedere imprenditori che per pagare meno il corriere si affidano a trasportatori poco affidabili. Penso sia un errore. Solitamente il costo del servizio e la qualità dello stesso vanno a braccetto.
Il cliente deve percepire che il nostro è un buon servizio e il trasporto, nella mente del cliente finale, è un nostro servizio. La merce deve arrivare a destinazione nei tempi pattuiti e in ottimo stato.
Dover effettuare due volte la spedizione è un grosso deterrnete per futuri acquisti. Se parlassimo di ecommerce business to business (b2b) sarebbe ancora peggio.
Immaginate un’azienda che deve arredare la propria attività per un’ inauguarzione. Ordina la merce sicura di essere nei tempi giusti. La merce arriva danneggiata, inaugurazione è a rischio. Di chi sarà la colpa? del corriere che ha rotto la merce o del fornitore? Farà ancora acquisti? Ne dubito.

Meglio avere un cliente in più che rispiarmiare 3 o 5 euro ogni spedizione…

Nella vendita online Amazon è il riferimento

Amazon è il riferimento… ordino oggi, fra 24/48 ho la merce. Non è sempre così ma spesso lo è. difficile fare meglio.amazon il riferimento
E’ grazie ad Amazon che l’ecommerce sta facendo concorrenza ai centri commerciali e ai negozi al dettaglio. Scegliere il prodotto dal divano, avere il prezzo migliore e la consegna direttamente a casa in tempi record! Cosa si può volere di più?

Altre realtà

Il servizio di consegna merce è molto imporante.Stanno nascendo diversi tentativi per capire quale può essere la modalità migliore per consegnare la merce. In italia alcune aziende importanti con punti di vendita fisici dislocati sul territorio permettono di ordinare sul sito e ritirare la merce presso il punto vendita. In questo caso la spedizione è gratuita. Ottimo tentativo considerando che gli orari dei punti vendita spesso sono compatibili con gli orari lavorativi della maggioranza degli acquirenti. La spedizione gratuita è uno dei valori aggiunti. Nella maggioranza dei casi il cliente vede le spese di spedizione con un costo extra, un costo che non fa parte della merce. Far passare l’idea che il servizio di spedizione sia gratuito, anche se con un piccolo disagio (il cliente va fisicamente a ritirare la merce) è un ottimo compromesso.

In Gran Bretagna c’è un servizio simile chiamato Use Your Local; permette a chi ordina su internet di ritirare la merce in una rete dei pub tradizionali.

Il problema spedizione è molto importante tanto che anche Google, negli Stati Uniti sta testando alcuni concetti di spedizione. Ad esempio Same-day delivery. La proposta è quella di consegnare la merce lo stesso giorno che viene ordinata. La merce è disponibile in determinati orari in alcune catene convenzionate.

Un altro esempio è il modello peer-to-peer. In Attraverso una app sullo smartphone l’acquirrente si mette in comunicazione con il negozionate per ordinare la merce. La stessa merce verrà poi consegnata a un vicino di casa. In questo caso si instaura un rapporto di gentilezze e favori reciproci tra vicini da casa.
Ovviamente, questo tipo di modalità di consegna è valido solo per comunità legate e vicine logisticamente.

Queste sono alcune idee, alcune difficilmente applicabili su grande scala. E tu, hai altri metodi di consegna da suggerire?